MONTREAL QUEBEC CITY

Nuova destinazione per Mammacongelo!

– Ale, dobbiamo organizzare il trasloco perché mi hanno offerto un posto a…

House ha continuato a parlare per qualche minuto, ma ho smesso di ascoltarlo alla parola trasloco ed ho seguito le mie fantasie verso lidi lontani.
Lui mi guardava dritto negli occhi ma io non lo vedevo, accecata dal sole abbagliante riflesso su lunghe spiagge tropicali. Vedevo un’amaca mossa dalla brezza marina, Merdolo muovere i suoi primi passi su un surf, con i riccioli biondi ed arruffati, poco più in là eccomi litigare con una noce di cocco che non vuole aprirsi. Meglio rifarmi il guardaroba, non credo che le tute da sci mi serviranno. Forse dovrei prendere la patente nautica per raggiungere le isole vicine in barca. Potrei fare la guida, accompagnare i turisti a visitare le spiagge in sella a cavalli.
Potrei anche continuare a scrivere sul blog. Però devo cambiare il nome del sito vediamo… MammaScongelo? Mammachecaldo?  Machefigatavendococchiaitropici?

-…ALESSIA! Mi ascolti? Hai capito?
– Ehm, più o meno. Dove andiamo scusa?
-A Québec City.

Québec City…Québec City…Québec City? Fermi un attimo, mica sta all’equatore!

-Cioè, rimaniamo in Canada?
-Sì… Sei contenta?

Vabbè a questa ti rispondo prossimamente.
Dunque si trasloca, una nuova destinazione ci attende. Ci rechiamo più a nord, nella capitale del Québec, a 3 ore da Montréal e con una temperatura media di 10 gradi inferiore.
Sticazzi, oserei dire.
Sono già stata a Québec City, ma come turista. Sono contenta? Non lo so, non ho ancora realizzato. Ero convinta che dopo i due anni di fellow qui, alla scadenza dei visti, saremmo tornati in Italia e di conseguenza alla mia vita “normale” ed al mio lavoro.
I sentimenti che mi pervadono sono contrastanti e nella mia testa regna il caos, ma questa non è una novità. Sono emozionata ed elettrizzata per le nuove avventure che ci aspettano, ho un nuovo orizzonte da esplorare. Guardo con malinconia ai familiari, dovranno attendere il nostro ritorno ancora per un anno. Mi spaventa dover ri-cercare una garderie, un pediatra e dei nuovi amici per Merdolo, mi spiace salutare alcuni amici e lasciare i nostri vicini di casa, così preziosi e teneri da essere diventati per il piccolo dei nonni adottivi.

Mi spaventa ricominciare tutto daccapo. Dover sentire ancora una volta il peso della solitudine addosso (ma ci sarete voi a farmi compagnia, vero?).
Ma saprò reagire, l’ho già fatto una volta.

House però patti chiari ed amicizia lunga. Al prossimo giro vediamo di finire al caldo. Echecacchio.

Immagine originale http://wallpaper.red

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    Agnieszka
    giugno 24, 2015 at 10:45 am

    Auguri per questa nuova avventura.
    non avere paura, si sistema sempre tutto.
    io un po’ ti invidio questa possibilità di cambiare vita, con pregi e difetti annessi:-)))
    Un abbraccio.

  • Reply
    elena
    giugno 24, 2015 at 10:56 am

    Vedo solo lati positivi!
    – Non ti perdiamo come Canadese
    – Non sei costretta a cambiare il nome del blog
    – La lingua è la stessa
    – L’attrezzatura e l’abbigliamento tecnico da freddo non vanno sprecati
    – Il trasloco va normalmente su camion, senza complicazioni oceaniche
    – …cosa vuoi di più? ???
    Bacioni. E

  • Reply
    La Cri - OMINOUOVO
    giugno 24, 2015 at 11:25 am

    Ti stimo Fratella. Attendo il tuo ritorno per uno spritz a Roma.

  • Reply
    trentazero
    giugno 24, 2015 at 11:35 am

    Questa cosa del caldo dovrebbe essere messa per iscritto!
    In bocca al lupo per il trasloco 🙂

  • Reply
    lisa fregosi
    giugno 24, 2015 at 11:42 am

    Non ti invidio per niente, non tanto per il freddo, io odio il caldo, ma per il dover da capo cercare i contatti con nuove persone.
    Un grande in bocca al lupo
    Lisa

  • Reply
    Greis
    giugno 24, 2015 at 12:31 pm

    Yeahhh! Giusto?
    Mi ricordavo una città più a nord qnd ne avevamo parlato ma con ultimo post pensavo proprio tornassi in Italia!!! Allora in bocca al lupo….e assolutamente si: la prossima volta ti meriti i tropici!!!
    Un abbraccio!

  • Reply
    Giulia
    giugno 24, 2015 at 12:32 pm

    Troppo bella la descrizione del tuo sogno mentre House parlava…..mi hai tenuta con il fiato sospeso…..e tatà!!! Ancora più a Nord! Ti capisco….cercare asili,pediatra e amici nuovi per il pupo spaventa forse più di tutto….tieni duro e….attendiamo news! PS ma ti fidi a lasciare House a fare le scatole? Io non mi fido di mio marito!!! 😊😊😊😊😊

    • Reply
      mammacongelo
      giugno 24, 2015 at 12:38 pm

      Le scatole sono già fatte! Preparate tutte io prima di lasciare Montrea. House ha “solo” il compito di trasportarle a Quebec. 🙂

  • Reply
    costanza
    giugno 24, 2015 at 1:16 pm

    un’amaca sulla neve potrebbe essere un’esperienza figa…. 😀

  • Reply
    Carlotta
    giugno 24, 2015 at 1:21 pm

    Ciao Alessia, allora ti do il benvenuto ufficiale a Québec. Almeno una persona a Québec la conosci (anche solo virtualmente).
    Per la temperatura, non è così tragico qui, diciamo che di solito ci sono “solo” 2/3 gradi in meno che a Montréal (e tra -25 e -28 non è che ci sia tutta questa differenza!!! 😉 Però la brutta notizia è che ci sono circa 4 settimane in più di inverno….. 🙁 La primavera qui arriva dopo e l’inverno arriva prima…..
    Comunque si sopravvive!! 😀 Poi c’è un anche piccolo gruppo di italiani molto simpatici con i quali organizziamo qualche uscita. Vedrai non sarà troppo difficile ambientarsi!
    Un abbraccio e in bocca al lupo per il trasloco! Intanto goditi il caldo italiano!!

  • Reply
    Valentinavk
    giugno 24, 2015 at 1:21 pm

    Ale ti auguravo anche io un cambiamento riscaldante…ma almeno non mandi in crisi il SEO con una mammacongelo che scrive da Santa Barbara 😀
    Coraggio, andra’ meglio al prossimo giro e nel frattempo il francese e le tute da sci sono acquisite!

  • Reply
    Laura
    giugno 24, 2015 at 3:43 pm

    Ti leggo da poco, e mi sono già affezionata a te e a Merdolo.
    Ti confesso che adoro il Canada, ci sono stata assieme al mio…non marito (chiamarlo compagno non mi piace, chiamarlo ragazzo mi fa un po’ ridere visto che abbiamo una bambina)…e proprio a Quebec City abbiamo deciso che era ora di metter su famiglia. Quindi ho un ricordo dolcissimo di quella città (ok, lo confesso, era agosto…).
    A me (da turista) è piaciuta ancora di più di Montreal…mi dava l’idea, soprattutto nel centro storico, di essere una specie di città di frontiera.
    Sono sicura che te la caverai alla grande.
    E House a natale ti porta ai Caraibi. Te lo deve.
    Laura

    • Reply
      mammacongelo
      giugno 29, 2015 at 1:38 pm

      Anche a me da turista è piaciuta più di Montrèal… vedremo come sarà viverci! Ti farò sapere!! 😉

  • Reply
    Drusilla
    giugno 25, 2015 at 5:44 am

    In bocca al lupo! Vedrai che andrà tutto benissimo!
    Mi raccomando, fai attenzione quando chiedi posti al caldo, cerca di non finire nel deserto saudita dove tra poco arriverò io, perché credimi, meglio il freddo😁

    • Reply
      mammacongelo
      giugno 29, 2015 at 1:38 pm

      Ne vedremo entrambe delle belle! 🙂

  • Reply
    Mammarch
    giugno 25, 2015 at 1:52 pm

    Supet in bocca al lupo per questa nuova avventura 😉

  • Reply
    Mamma in Oriente
    giugno 26, 2015 at 12:53 am

    In bocca al lupo per questa nuova avventura! !!

  • Reply
    Mamma Far and Away
    luglio 21, 2015 at 12:55 pm

    In bocca al lupo per questa nuova avventura!!! Per lo meno non devi rifarti tutto il guardaroba! 😉

  • Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO