EXPAT MOM VIAGGI

NEW YORK SECONDO MERDOLO

<…Ehiiii ciao! Voglio raccontarvi che sono stato di nuovo in gita con la magretta e con papà. Abbiamo fatto un lungo viaggio in macchina da Montrèal fino in America. Io ve lo dico, viaggiare con quei due è pericoloso, sappiatelo, la magretta continuava a dire a papà: <se per strada troviamo una tempesta di neve ti strozzo, era meglio prendere l’aereo> io volevo dirle: <stai tranquilla mamma, in caso prendo paletta e secchiello e la tolgo io la neve!”>.
In macchina ognuno aveva il suo compito: la magretta faceva da navigatore e controllava la cartina, papà guidava e intanto mi chiedeva <sei contento che ti porto a vedere la “Grande Mela“?> e io contribuivo dormendo, sognando di mangiarmi quella grande mela che saremmo andati a vedere.New York 2
Al mio risveglio siamo arrivati in una città grandissima con dei grattacieli altissimi, che io non ho capito una cosa, ma che gli prude al cielo? Le strade sono invase da tantissime persone, tutti che camminano in fretta con il naso all’insù e senza guardare dove mettono i piedi. <Attenti che rischiate di schiacciarmi!> Ci sono io qui sotto che, comodamente seduto sul mio passeggino, posso vedere fino in cima ai palazzi, senza farmi venire il torcicollo come voi grandi. Tutti che corrono, urlano, ridacchiano, tanti rumori di macchine e clacson, io nemmeno se mi impegno di brutto riesco a fare tutto quel baccano. Ho visto anche tante belle luci colorate che attiravano la mia attenzione e un enorme albero di Natale fotografato da tutti i presenti… ma che avrà di così speciale poi? Io ne ho già visti tanti di alberi addobbati in giro, questo non ha neanche le palline colorate, che sono troppo divertenti da staccare e lanciare per casa, ma ha solo le luci!New york 6La magretta e papà mi hanno portato a visitare tanti bei posti, siamo saliti in cima a due grattacieli da cui si vedeva bene tutta la città, siamo stati sottoterra a prendere la metrò per spostarci velocemente; anche se devo dire che è un po’ scomodo, infatti mamma e papà mi hanno dovuto  sollevare per fare le scale e arrivare al trenino, cioè io non è che posso sempre far fatica eh! Quindi non credo sia molto una città a misura di nano. Scesi dalla metrò ecco due fontane quadrate tanto grandi con sopra incisi i nomi in memoria di molte persone; pioveva e tutti avevano l’aria triste, così mi sono intristito anche io ma la mamma mi ha consolato dicendomi: <Merdolo non piangere, ora ti porto in un posto che ti piacerà sicuramente> e aveva ragione! Mi ha portato in un negozio di giocattoli enorme e lì sì che mi sono divertito! Secondo me mi hanno anche fatto dei regali, scommettiamo che me li danno a Natale?New York 4New York 5E’ stato proprio un bel weekend, meno tortine alla frutta rispetto all’altra volta  ma ho mangiato delle buone brioches. Però alla fine non ho mangiato la mela che mi aveva promesso papà ma ripensandoci un attimo, sta “grande mela” dove l’hanno nascosta che io non l’ho vista? Boh…>
Saluti da New York!New York 3

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Claudia
    dicembre 10, 2014 at 3:55 am

    bravo Merdolo! diciche alla fine della fiera questa NY è piaciuta anche alla magretta che non ci voleva mica tanto andare?

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 11, 2014 at 2:45 am

      La magretta rimane della stessa idea… a questo giro ha scoperto un aspetto di NY che non conosceva: non è una città a misura di nano.. lo sospettavo! 😉

  • Reply
    costanza
    dicembre 10, 2014 at 4:06 am

    LOL!
    scusa ma fammi capire una cosa: Merdolo ha dormito per 7 ore consecutive??? Se è così, la prossima volta che devo fare anche solo un’ora di macchina con le nane, voglio sia te che House con me perché evidentemente avete dei poteri paranormali di cui io non dispongo…. 😀

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 11, 2014 at 2:45 am

      See magari! Circa 3… mi sa che noi siamo una noiosa compagnia!

  • Reply
    Giulia
    dicembre 10, 2014 at 9:45 am

    in Germania grattano le nuvole e non il cielo.
    Bravo Merdolo, sa raccontare meglio della magretta 😛

  • Reply
    emy
    dicembre 10, 2014 at 1:40 pm

    cheffico il merdolino che se ne va a ny! 🙂

  • Reply
    La Cri - OMINOUOVO
    dicembre 10, 2014 at 2:55 pm

    Merdolo THE BEST! La Grande Mela hai provato a cercarla all’ Apple Store?
    Dovremmo essere tutti passeggino-muniti per guardare i grattacieli.

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 11, 2014 at 2:47 am

      Ahahah buona idea la tua! Ma davanti alla Apple c’è Fao, il grande negozio di giocattoli… mi si è distratto… 😉

  • Reply
    Natale a New York con bambini: luci, mercatini...e shopping nei Musei!
    dicembre 10, 2014 at 11:20 pm

    […] E se volete sapere cosa ne pensa Merdolo della Grande Mela, ecco qui > “NEW YORK SECONDO MERDOLO” […]

  • Reply
    mimma
    dicembre 11, 2014 at 7:40 am

    la mia amica che ci ha vissuto due anni, con due figli, diceva che è a misura di bambino, io ho sempre nutrito grandi dubbi al riguardo…o quanto meno ho rafforzato l’idea che dipende cosa è per te misura di bambino. Comunque se lo dici tu che mi sembri super easy…..sono ancora più convinta.

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 11, 2014 at 2:01 pm

      Come ben sai andare in vacanza in un posto o viverci sono due esperienze totalmente diverse… io ho passato solo un weekend a NY con il nano quindi la mia impressione soggettiva e personale è quella, magari vivendoci cambierei idea. Ho trovato alcuni ingressi per la metrò chiusi, ascensori non funzionanti e quindi caricati il nano e spostalo di peso, ma potrebbe succedere ovunque. Però ho dovuto cambiargli il pannolino in cima all’Empire State Building per un’urgenza (sarà stata l’emozione? 😉 ) e nel bagno di servizio ho trovato il fasciatoio che sinceramente non mi aspettavo.

  • Reply
    mariva
    marzo 4, 2017 at 5:53 pm

    Che bel viaggio!!! sai piccolo che a dicembre anche la mia Iry vedrà questi alti grattacieli? cosa mi consigli di farle fare? aiutami!!

  • Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO