MONTREAL QUEBEC CITY

Montréal vs Québec paragoni ed impressioni

Vivo a Québec City da quasi tre mesi ormai, ho preso confidenza con la nuova realtà che mi circonda e, come credo sia normale, ho inevitabilmente iniziato a fare piccoli paragoni con Montréal, la città in cui ho vissuto fino a giugno scorso.
In un ipotetico duello Montréal vs Québec, in stile mortal kombat, non ho ancora decretato una possibile vincitrice tra le due città; la mia esperienza qui a Québec è solamente all’inizio ed il periodo più impegnativo dell’anno deve ancora arrivare. Ho comunque già riscontrato delle evidenti differenze tra le due “ville“.

Di Montréal mi manca il mio adorato Parc Maisonneuve che in ogni stagione dell’anno mi ha regalato momenti di relax e tranquillità, paesaggi da incorniciare e stupendi giochi di luci e colori, che rincuoravano il mio spirito anche nelle giornate più difficili, dovute a nottate insonni o a malumori nostalgici. Non che a Québec non ci siano parchi, anzi ne ho già trovati due che mi piacciono molto, ma per raggiungerli devo prendere l’auto, invece a Montréal, mi bastava attraversare la strada per giungere al mio polmone verde nella città, teatro di giornate indimenticabili con Merdolo. Tanti sono i ricordi legati al parco Maisonneuve, come i primi passi del piccoletto; credo che mi mancherà sempre, ovunque andrò a vivere, per il fattore emotivo che mi lega a lui.
A Québec non c’è la metrò, quindi per arrivare in centro o nei tanti mall sparsi per la città sono obbligata, come sopra, a prendere l’auto. Per ora non è assolutamente un problema, vedremo quando comincerà a nevicare, perché la città è molto ricca di “saliscendi” ed essendo strutturata su differenti livelli ho qualche preoccupazione in più rispetto a Montréal, dove puoi raggiungere tranquillamente ogni punto della città “passando da sotto”. Bisogna aggiungere che non essendo Québec una metropoli l’afflusso di macchine qui è inferiore, ciò comporta un traffico notevolmente ridotto rispetto a MTL ed è più semplice trovare parcheggio anche in centro città.

Esteticamente, a mio parere, non c’è gara. Québec batte Montréal 10 a 0. Vieux Québec è un gioiellino di città, ogni edificio ha particolari che attirano l’attenzione del passante, ogni quartiere ha una piccola storia da raccontare, ogni strada regala scorci unici da fotografare e le luci sono pazzesche. Camminando, avvolta dall’atmosfera gotica della città, mi ritrovo a fotografare particolari urbani, io, che normalmente prediligo ambientazioni naturali e selvagge.quebec 1quebec 2Québec è “politicamente più conservatrice”, di conseguenza fatico a trovare prodotti italiani nei supermercati, diciamo che c’è meno scelta. Così come scarseggiano i prodotti nostrani scarseggiano anche i nostri connazionali, infatti, la comunità italiana qui è pressoché inesistente paragonandola con quelle di  MTL o Toronto.

Climaticamente parlando ho riscontrato in ottobre temperature che a MTL si presentavano mediamente a fine novembre, amici che vivono qui da tempo ci hanno confermato che l’inverno a Québec dura circa 4 settimane in più che a MTL con temperature inferiori (evvai!). Fino ad oggi siamo stati fortunati, la neve non si è ancora presentata da queste parti (come minimo, dopo questa gufata che mi sono autotirata, verrò sommersa da una tempesta).

Infine posso dire che la nostra qualità della vita è notevolmente migliorata. I turni di House sono sempre molto impegnativi ma, in generale, la nostra routine ha ritmi meno frenetici e riusciamo a goderci di più il nostro status di “famiglia” passando più tempo tutti insieme. Il piccoletto, al solito, non sa neanche da che parte è girato, frequenta volentieri la nuova garderie e si è fatto un nuovo amichetto, con cui passa la maggior parte del tempo. Sembra sereno, un bambino felice, e questo è l’aspetto più importante di tutti.nano in vieux quebec

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Mammarch
    novembre 10, 2015 at 5:27 am

    Bello questo confronto, non è mai facile spostarsi anche nella stessa nazione! Io pensavo che il mio primo trasloco da Milano a Genova (con neonata) sarebbe stata una passeggiata ed invece ho dovuto ritrovare tutti i miei punti di riferimento.
    A livello di amicizie come va? Riesci a frequentare attività tipo playgroup o altro per conoscere nuove persone?

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 10, 2015 at 2:38 pm

      In questi mesi ho fatto poca “vita sociale” impegnata a conoscere la città, ambientarmi e a star dietro alle naturali esigenze del piccolo. Al momento quindi non ho conosciuto molte persone… fortunatamente abbiamo incontrato una coppia con figli molto simpatica! Anzi in realtà ci hanno trovato loro grazie al blog! 🙂

  • Reply
    stefano
    novembre 10, 2015 at 12:01 pm

    Per come la conisco io , Québec city la definisco un bomboniera …Gelata !

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 10, 2015 at 2:35 pm

      Stefano credo sia un’ottima definizione la tua… (qui mancano i cornetti de La Cornetteria!)

      • Reply
        stefano
        novembre 11, 2015 at 10:48 pm

        te li spedisco… 😉

  • Reply
    Giulia
    novembre 10, 2015 at 1:18 pm

    bel post, anche io mi lego tanto ai luoghi come è successo a te con il parco a Montreal! 🙂 Aspettiamo lo stesso post alla fine del disgelo !!

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 10, 2015 at 2:36 pm

      Se arrivo indenne a primavera sarà mia cura scriverlo! 😉

  • Reply
    elena
    novembre 10, 2015 at 2:35 pm

    Qui ad Halifax l’inverno dura ancora meno e sicuramente le temperature sono più affrontabili…ma per quanto riguarda gli italiani…mi sa che è lo stesso. Non c’è una little italy, c’è una associazione culturale e l’età nella maggior parte è altina: pochi recenti arrivi. Per i prodotti italiani c’è un negozio solo dedicaro, ma è carissimo…alla fine io vado da Costco e trovo pasta, evoo, parmigiano, prosciutto crudo e qualche volta anche una mozzarella quasi vera, a prezzi “buoni”.
    Per la metro…non so. Qui non c’è e la città pur avendo solo 400000 abitanti e abbastanza estesa. Idem si parcheggia bene e idem unbpoco di saliscendi ma ci si abitua: le strade durante la notte vengono spazzate: l’importante è dotarsi di auto capace; io ho 4×4 e gomme da neve. E ogni giorno portavo mia fihlia a scuola, sport ecc…
    Sará una bella battaglia tra MTL e Quebec: vinca la migliore!

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 10, 2015 at 2:44 pm

      Anche io faccio “da taxi” ai miei uomini, ma senza 4×4!! (aiuto!!)
      Cmq ieri , tanto per smentirmi, ho trovato il concentrato di pomodoro della Mutti in un supermercato un po’ lontano da casa e ho fatto grande scorta!! (caruccio eh..)
      Voglio vedere Halifax! Soprattutto percorrere la strada panoramica dei fari.. Devo avertelo già scritto vero? 😉

  • Reply
    Annika
    novembre 10, 2015 at 9:42 pm

    Certo che sembra veramente meravigliosa 🙂
    Se hanno un inverno più lungo e freddo saranno anche meglio organizzati, si spera? 🙂 ce lo saprai dire!

  • Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO