VIAGGI

Mont-Tremblant

Ai primi d’ottobre, una domenica, approfittando della cosiddetta estate indiana –fenomeno climatico grazie al quale si prolunga l’estate con ondate di caldo fuori stagione- ci siamo regalati una giornata in montagna ad un paio di ore di macchina da Montréal.

Direzione “monte tremolante” ovvero Mont-Tremblant nota località turistica quebecchese, sia invernale sia estiva. Avete presente le nostre Dolomiti o le Alpi? Bene, dimenticatevele. Mont-Tremblant la cima più alta della catena dei monti Laurenziani e di tutto il Québec è alta ben 645 m, ‘na collinetta in pratica ma almeno non si rischia di soffrire di vertigini.

Già solo il viaggio in auto per arrivare a destinazione merita lo sbattimento della levataccia domenicale (oh sarà un leitmotiv dei miei post ma qui ci si sveglia sempre all’alba, anche quando non è colpa di Merdolo). L’autunno è un’esplosione di colori ovunque per via del foliage; cioè quando le foglie degli alberi si tingono di mille sfumature, dal giallo al rosso intenso passando per l’arancione, colori che contrastano con il blu dei mille laghi canadesi e l’azzurro del cielo. E’ un fenomeno conosciuto in tutto il mondo; in questa stagione fotografi professionisti si presentano qui armati di teleobiettivo per immortalare lo spettacolo naturale, per viaggiare in Canada penso sia il periodo migliore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Il paesello di Mont-Tremblant è di per sé pittoresco, pare di essere risucchiati in una favola e non mi sarei stupita di incrociare Pollicino o David Gnomo camminando per le viuzze. Tutto è formato mignon (tranne forse i piatti di poutine) e a misura di bambino. Il paese è diviso in una parte alta ed una bassa collegate da una teleferica, su cui vi consiglio di fare un giro perché il panorama da li è semplicemente FAVOLOSO, con vista sul lago poco lontano, molto frequentato in estate e sui monti circostanti. Una seconda funicolare porta aldilà della montagna collina dove è situato il Casinò, ed è presente l’attacco di una semplice passeggiata che riporta al paese ed altre piste da sci. ale1

Tra le tappe obbligatorie una visita al negozio di Natale che ha delle decorazioni molto carine e alla pista da bob su prato per i bambini. Per gli amanti della natura ci sono svariate passeggiate nei boschi (alcune impegnative altre meno), se non avete voglia di camminare si possono sempre affittare biciclette o pedalò sul lago. Siete in astinenza da golf? Ne avrò contati più di 20 per strada, state tranquilli. In inverno Mont-Tremblant è il regno dello sci, delle ciaspolate, dello sleddog etc. con immancabile a fine giornata un tuffo nelle terme SCANDINAVE SPA poco distanti. E se dopo tutto ciò siete affamati tranquilli: dal sushi alle bistecche, dalla poutine alla raclette, dalla pizza alle fajtas avete solo l’imbarazzo della scelta nei tanti bistrot e ristoranti presenti sulla via principale del paese, non potete sbagliare c’è solo una strada!! 😉

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    stefano
    marzo 28, 2014 at 6:48 pm

    sei brava anche a far foto ….complimenti

    • Reply
      alessia1204
      marzo 28, 2014 at 6:52 pm

      Giro il complimento alla mia macchina fotografica! Merito suo.. 😉

  • Reply
    Giulia
    novembre 23, 2014 at 8:10 pm

    Si na perché è “tremolante” sta collina? Non ci saranno terremoti da quelle parti???
    Per tale motivo mi sono trasferita in Germania.
    La scelta era Sardegna o Germania

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 23, 2014 at 8:30 pm

      Niente terremoti, tremolante per il freddo credo! 😉

  • Reply
    Moky
    novembre 24, 2014 at 8:16 am

    Che posto bellissimo, che colori….

  • Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO