QUEBEC CITY

La Blue Hour di Québec

Negli ultimi tempi mi sto dedicando, da autodidatta, allo studio della fotografia.
Seguo corsi sul web, prendo appunti e soprattutto leggo un sacco di volumi sull’argomento in francese (argh) facendo così il doppio della fatica.
Non contenta, per complicarmi ulteriormente la vita seguo con interesse siti inglesi ed americani in cui fotografi professionisti scrivono i loro consigli e gentilmente condividono i loro trucchi con noi comuni  mortali -fotografi della domenica- che sogniamo di poter ottenere, seguendo le loro istruzioni, una foto decente, magari simile alle loro, e mai ci riusciremo perché credo non scrivano proprio tutto-tutto. Un po’ come mia Nonna, quando le chiedevi di svelarti una ricetta delle sue ti spiegava il procedimento ed elencava gli ingredienti ma, alla fine, il piatto risultante non era mai paragonabile all’originale, mancava sempre “un qualcosa”. Nonna, infatti, ometteva sempre un passaggio o un ingrediente, gelosa delle sue ricette.

Comunque un mesetto fa mi è capitato di scattare per caso in condizioni particolari di luce ed orario questa foto: ora blue non sono più riuscita a riprodurne una simile. Gira che ti rigira, studia qui studia di là ho scoperto l’esistenza dell’ora blu. Che è?
Dunque l’ora blu, altrimenti detta Blue Hour o Heure Blue, “in tecnica fotografica indica un particolare momento della giornata che intercorre durante il crepuscolo. Identifica una particolare condizione naturale della luce solare che si verifica al tramonto quando il sole è sotto l’orizzonte“, Wikipedia docet.
In pratica fotografando durante la Blue Hour si ottengono immagini con un cielo blu intenso su cui risaltano bene le luci artificiali degli edifici delle città. Una figata insomma, ho visto foto meravigliose e mi sono detta: -Evvai, provo anche io! – (see , stai serena che ci riesci sicuro).
Ovviamente per poter fotografare al crepuscolo devi sapere:
a. a che ora tramonta il sole,
b. quanto dura il fenomeno dell’ora blu (si hanno pochi minuti a disposizione per fotografare),
c. devi presentarti sul luogo prescelto da fotografare almeno mezz’ora prima del tramonto per prepararti.
I primi due punti vengono risolti da un magico, nonché geniale, sito web che ti calcola tutti i dati di interesse una volta che hai inserito la latitudine e la città in cui ti trovi (Twilight Calculator).
Per far sì che io possa uscire a farmi gli affari miei a fotografare verso il tramonto devono esserci le congiunzioni astrali favorevoli: Marte che entra nel segno dell’Ariete, il plenilunio di Giove, l’eclissi di Luna, House che tiene il bambino e se ho Saturno contro son c***i amari; è più semplice trovare le 7 sfere del drago che non uscire per attuare il mio intento.

Per il potere della botta di culo, classico dei principianti, sono riuscita ad organizzarmi. Eccomi quindi in rue Saint Louis -Vieux Québec- mezz’ora prima del tramonto, davanti all’angolo prescelto da immortalare nelle mie foto dedicate alla blue hour.blu palace priceDopo un quarto d’ora di prove, un caffè bollente e dopo aver chiesto asilo politico ai proprietari di un negozio di artigianato locale -per poter fotografare dalla loro scala antincendio- iniziavo ad intirizzirmi ed ho deciso di fare due passi per scaldarmi i muscoli.
Mi sono diretta verso il Parlamento e Port Sant Louis, che delimita l’ingresso di Vieux Québec, continuando a fotografare. blu parlamento 1blu port saint Louisblu port s louisInsomma, da brava alunna modello, ho fatto tutto il contrario di quello che c’è scritto sui miei libri.
Cammina cammina alla fine sono tornata sui miei passi dirigendomi fino a Château Frontenac; troppo tardi, il momento magico dell’ora blu era terminato e il cielo cominciava a scurirsi troppo.
blu Frontenac 2Una volta a casa, paragonando le mie immagini con quelle dei siti specifici, ho notato che sono piene di “errori” e “rumori di fondo”; oltre a non aver avuto la pazienza di stare ferma nel punto prefissato ad aspettare le condizioni ottimali per fotografare,  devo aver sbagliato qualcosa nel settare la fotocamera, che non essendo una reflex fa quel che può. Non credo perciò di aver centrato in pieno la Blue Hour di Québec.
Non considero questa prima uscita notturna un fiasco completo, alla fine le foto mi piacciono e sono contenta di aver visto Québec indossare la sua veste serale intessuta di luci scintillanti che raramente posso osservare.
blu rue saint louisInfine, oltre alla Blue Hour ho scoperto l’esistenza della Golden Hour, un fenomeno simile ma che si presenta mezz’ora prima dell’alba… Credo che prossimamente mi aspetti dunque una levataccia, Saturno permettendo ovviamente.

You Might Also Like

20 Comments

  • Reply
    Chiara
    novembre 25, 2015 at 9:30 pm

    Che bella Quebec City, è proprio splendida… E forse è anche merito delle tue fotografie. Vale poco perchè non ci capisco molto, ma sono rimasta incantata ad osservarle e a memorizzare tutti i detragli. Per me sono meravigliose. Brava!

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 26, 2015 at 1:50 pm

      Ti ringrazio ma credo che le foto siano accettabili proprio perché Québec è bellissima e non il contrario! 😉

  • Reply
    MIlly
    novembre 25, 2015 at 9:45 pm

    L’ora blu è una delle emozioni che tutti dovrebbero provare almeno una volta alla settimana!

    Bellissimo articolo e complimenti per le foto!

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 26, 2015 at 1:52 pm

      Grazie 🙂 ogni tanto mi esce fuori un post decente! 😀

  • Reply
    Claudia
    novembre 26, 2015 at 3:13 am

    Tu hai sempre fatto foto splendide… e queste non sono da meno, ora blu o meno!

  • Reply
    Marica
    novembre 26, 2015 at 4:11 am

    Ma come… Le tue foto sono sempre bellissime! Queste ancora di più! Brava!

  • Reply
    stefano
    novembre 26, 2015 at 4:23 pm

    Brava Alessia , belle immagini di una citta’ che io definisco la ” bomboniera ” del Canada…

  • Reply
    Annika
    novembre 26, 2015 at 4:56 pm

    golden hour e blue hour sono i miei momenti preferiti per fare foto 🙂
    Sono bellissime, complimenti!!

    • Reply
      mammacongelo
      novembre 27, 2015 at 1:09 pm

      Non conoscevo l’esistenza di questi due “momenti”, la blue hour mi è piaciuta molto. Per la Golden hour mi spaventa l’idea di alzarmi molto prima dell’alba! 😉

  • Reply
    Silvia
    novembre 28, 2015 at 8:21 am

    Io le trovo davvero molto belle queste foto!! Ma hai usato un cavalletto? Mi piacerebbe provare ma non saprei come settare la mia piccola reflex. .. consigli?

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 1, 2015 at 2:35 pm

      No mano libera, niente cavalletto. Per i settaggi non posso aiutarti non ho una reflex 🙁

  • Reply
    Mamma in Oriente
    novembre 30, 2015 at 10:20 am

    A me sembra che ci sia una bellissima luce in tutte le foto! Sarà che io con le foto serali ho parecchi problemi 🙂

  • Reply
    Benedetta
    dicembre 1, 2015 at 1:43 pm

    Per me le foto sono bellissime!
    Complimenti!
    Benedetta

  • Reply
    Marina
    dicembre 10, 2015 at 10:44 am

    Foto meravigliose!!! complimenti! io mi sto interessando da pochissimo all’hobby della fotografia. Per Natale io e mio marito ci vogliamo regalare una macchina fotografica come si deve…e poi dobbiamo studiare tanto! blog, libri, siti specializzati. Volevo chiederti se potresti condividere con noi i libri che hai letto e i siti che stai seguendo…sarebbe fantastico!!!

    • Reply
      mammacongelo
      dicembre 10, 2015 at 1:34 pm

      Ma certo!
      Per i libri ho letto: “Premiers pas en photo numerique pour le nuls” e “Le guide photo” della National Geographic che lo consiglio vivamente (magari nella versione italiana 😉 ).
      Poi tutti i libri di Scott Kelby dal titolo la “fotografia digitale” sono diversi volumi io per ora ho letto i primi due, sono specifici per le fotocamere reflex (li ho letti nella speranza me ne arrivi una per Natale, chissà se il marito ha recepito il mio velato suggerimento).
      Infine “l’occhio del fotografo” di M. Freeman sulla composizione fotografica che però ho trovato leggermente noioso (un mattone), ma non vorrei dire eresie… 😉

      • Reply
        Marina
        dicembre 14, 2015 at 9:21 am

        Grazie!!! troppo gentile! ^_^

    Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO