MONTREAL

#20THINGSABOUTME

Ho cominciato a pensare a quali sono i venti oggetti che mi rappresentano seguendo sui social la proposta di Amiche di fuso, un blog scritto da 15 amiche expat. Non è stato proprio facile sinceramente, venti oggetti sono tanti… Ho chiamato in soccorso anche House, i primi che gli sono venuti in mente erano gli stessi a cui avevo pensato io (meno male, vuol dire che mi conosce almeno un po’), ma gli altri? Pensa e ripensa vediamo cosa è venuto fuori.

20cose

1. 2. 3. Jeanspolo e scarpe da ginnastica (preferibilmente All Stars) sono tre oggetti differenti ma vanno tutti insieme perché rappresentano il mio outfit giornaliero preferito, forse l’unico, praticamente vivo in divisa. Ok sono monotona ma volete mettere la comodità?

4. Felpe. Rigorosamente col cappuccio. Sono comode, calde e tengono l’aria meglio delle maglie di lana (provare per credere in una ventosa giornata al mare).

5. Libri. Sono una lettrice seriale, leggo di tutto: gialli, romanzi, manuali tecnici sull’equitazione (l’ho detto che sono monotona?), libri di cucina,  grandi classici… tutto tranne – ci tengo a precisare- gli Harmony.

6. Occhiali da sole. Un solo modello da anni… per praticità. Se mi si rompono gli occhiali li ricompro, uguali.

7. Ciuccio. Oggetto immancabile in borsa -insieme a tutto il resto- da quando Merdolo ha fatto bubusettete nelle nostre vite.

8. Peluche. Mi piacciono tantissimo, alcuni possono essere considerati la mia coperta di Linus. Mio padre mi regalò un panda della Trudi in seguito ad un intervento di appendicectomia, avevo 6 anni, li colleziono da allora. Ora li acquisto con la scusa di regalarli al nano che non se li fila di pezza.

9. Accendini. Ne compro tanti e li perdo sempre tutti, salvo ritrovarli poi regolarmente nella lavatrice.

10.Ricettario. E’ un regalo di mia madre, ci tengo molto. Dentro sono racchiuse le ricette – rigorosamente scritte a mano- di mia nonna Dea, donna che la domenica e tutte le Vigilie di Natale, da che ho memoria, ha riunito attorno ad un tavolo una grande famiglia. Inutile riproporle, mia nonna non ha mai svelato tutti i suoi segreti, qualche ingrediente lo ha sempre tenuto per sé.

11. Pashmine. Per me accessorio indispensabile, odio avere il collo scoperto e poi riparano dal freddo, coprono eventualmente il nano…insomma sono multitasking! 😉

12. Palline di Natale. La mania delle decorazioni natalizie è recente. Ne acquisto svariate durante i viaggi, un  giorno farò un albero a tema “vacanze” e mi ricorderò di tutti i posti visitati, per ogni pallina avrò una storia da raccontare a Merdolo (ho anche la sua pallina personale, acquistata durante il mio primo viaggio qui a Montréal ed ero incinta).

13. Macchina fotografica. Sempre in borsa tra ciuccio e fazzoletti. Vivo in Canada, ogni giorno c’è qualcosa che attira la mia attenzione e che vorrei poi mostrare ad amici e parenti al mio ritorno in Italia.

14.Gioielli etnici. A questi non resisto. In viaggio o sulle bancarelle portatemi via il portafoglio o faccio dei danni.

15. Elastici. Ho i capelli molto lunghi e vivono raccolti in trecce, code o chignon per evitare che il nano me li tiri (e strappi) in continuazione.

16. Dvd Jappeloup.  Il cavaliere Durand adotta un piccolo e puledro di nome Jappeloup che ha subito un grave infortunio. Il cavallo, una volta guarito… il film non ve lo racconto, comunque è una storia vera molto bella ed avvincente. Il dvd (il primo film che ho visto interamente in francese!) simboleggia solamente la mia passione per i cavalli, non potevo metterne uno vero sul letto…

17. Biglietti da visita di ristoranti. La prima cosa che faccio in entrando in un ristorante è cercarli ed infilarmene uno in borsa, poi li  a casa li riordino tutti negli appositi quaderni plastificati. Mi creo praticamente una guida/agenda personale di posti dove ho mangiato o che ho semplicemente visitato. Un po’ maniacale?

18.Guida. House ed io amiamo viaggiare … informati! In realtà leggendo le guide cerco i posti più strani da visitare e meno battuti in generale. Non amo la ressa, più un posto è desolato, lontano e selvaggio più è bello, per me. E se non ci sono tutti i comfort, chissenefrega, per stare comoda sto a casa mia, un viaggio è un’avventura (di ciò devo ancora convincere House).

19. Farfalle. Come anelli, orecchini, spille soprattutto spille.. ne ho una piccola collezione che non indosso mai, mi piace guardarla. (sì, maniacale…)

20. Cellulare. Non appare nell’immagine siccome lo stavo usando per fotografare. E’ un oggetto importante, per rimanere connessi con i propri cari ed amici. E per dire ad House di tornare in fretta a casa.

Queste le mie #20thingsaboutme e le vostre quali sono?

 

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    Greis
    ottobre 13, 2014 at 9:37 pm

    accendini.. quando fumavo ne compravo tipo 10 al mese e non ne trovavo mai uno!!!! Macchina fotografica, libri e guida celo. biglietti da visita è una fissa del marito. Le palline di natale è dolcissima…. <3

    • Reply
      mammacongelo
      ottobre 14, 2014 at 6:11 pm

      Le palline di Natale è una mania new entry che mi piace molto, è “calda” sa di casa e camino acceso..

  • Reply
    Maria sole
    febbraio 9, 2015 at 9:26 pm

    Ciao Ale, a 20 cose non ci arrivo, ma la n.12, le palline di natale, la condivido: ho iniziato a collezionarle in un viaggio in Russia qualche anno fa, ora una nuova ogni Natale si aggiunge alle altre, e anche la mia scimmietta ne ha avuta una per ogni natale della sua vita (quindi due 🙂 )
    Raccoglievo anche i n.17, address dei ristoranti, adesso ho smesso ma magari ricomincerò
    Ciaooooo saluti a tutti

  • Leave a Reply

    Questo blog utilizza i cookie per migliorare l\\\'esperienza di navigazione, nel rispetto dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. More Info | ACCETTO